Archive | poesia romanesca Flux RSS de cette section

20 février 2017 0 Commentaire

POESIE ROMANESCHE – TRILUSSA – LA SINCERITÀ

http://www.romainrima.it/online/?cat=417 POESIE ROMANESCHE – TRILUSSA – LA SINCERITÀ La sincerità M’aricorderò sempre che mi’ nonno, / pe famme pijà sonno, me diceva la favola de quello / ch’annava in cerca de sincerità. Io, però, m’addormivo sur più bello che nimmanco arivavo a la metà. Tutta quanta la favola nun era / che la storia de […]

23 septembre 2014 0 Commentaire

BOLLA DE SAPONE – TRILUSSA

http://www.roma-o-matic.com/poesie.php3?cod_ric=105 BOLLA DE SAPONE TRILUSSA Lo sai ched’è la Bolla de Sapone? l’astuccio trasparente d’un sospiro. Uscita da la canna vola in giro, sballottolata senza direzzione, pe’ fasse cunnalà come se sia dall’aria stessa che la porta via. Una farfalla bianca, un certo giorno, ner vede quela palla cristallina che rispecchiava come una vetrina tutta […]

24 août 2011 0 Commentaire

ER ZAGRIFIZZIO D’ABBRAMO (GIUSEPPE GIOACHINO BELLI)

dal sito: http://roma.andreapollett.com/S8/roma-b3i.htm#bib ER ZAGRIFIZZIO D’ABBRAMO GIUSEPPE GIOACHINO BELLI sonetti Roma, 16 gennaio 1833 I La Bibbia, ch’è una spece d’un’istoria, Dice che ttra la prima e ssiconn’arca Abbramo vorze fà da bon patriarca N’ojocaustico a Dio sur Montemoria. Pijò dunque un zomaro de la Marca, Che ssenza comprimenti e ssenza boria, Stava a pasce […]

11 octobre 2010 0 Commentaire

TRILUSSA: L’UCCELLETTO (tanto pe’ ride un po’!)

dal sito: http://www.megghy.com/trilussa.htm TRILUSSA L’UCCELLETTO Era d’Agosto e il povero uccelletto Ferito dallo sparo di un moschetto Andò per riparare l’ala offesa, a finire all’interno di una chiesa. Dalla tendina del confessionale Il parroco intravvide l’animale Mentre i fedeli stavano a sedere Recitando sommessi le preghiere. Una donna che vide l’uccelletto Lo prese e se […]

18 mars 2010 0 Commentaire

Checco Durante : La preghiera a San Giuseppe

dovrebbe essere romanesco, ma qualche parola è scritta in modo sbagliato, comunque, dal sito: http://www.filastrocche.it/leggi.asp?id=13313 La preghiera a San Giuseppe Checco Durante     San Giuseppe frittellaro, tanto bono e tanto caro, tu che sei così potente da aiutà la pòra gente, tutti pieni de speranza te spedimo quest’istanza. Fa sparì da su ‘sta tera chi desidera […]

11 janvier 2010 0 Commentaire

Trilussa: Er Cane moralista

dal sito: http://www.roma-o-matic.com/poesie.php3?cod_ric=145 Trilussa Er Cane moralista Più che de Prescia er Gatto agguantò la bistecca de filetto che fumava in un piatto, e scappò, come un furmine, sur tetto. Lì se fermò, posò la refurtiva e la guardò contento e soddisfatto. Però s’accorse che nun era solo perché er Cagnolo der padrone stesso, vista […]

17 janvier 2009 0 Commentaire

due poesie di Aldo Fabrizi: La romanella, Magnà e dormì

dal sito: http://www.romanizziamoci.it/poesia_65.html La romanella I Mì nonna, benedetta indó riposa, se comportava come ‘na formica e puro si avanzava ‘na mollica l’utilizzava per un’antra cosa. Perciò er dovere primo d’ogni sposa, pure che costa un’oncia de fatica, è d’esse sempre, a la maniera antica, risparmiatrice, pratica e ingegnosa. Si avanza un po’ de pasta, […]

22 août 2008 0 Commentaire

poesia romanesca: La bolla de’ sapone de Trilussa

dal sito: http://www.roma-o-matic.com/poesie.php3?cod_ric=105 Poesia Romanesca: La bolla de sapone Bolla de Sapone Trilussa Lo sai ched’è la Bolla de Sapone? l’astuccio trasparente d’un sospiro. Uscita da la canna vola in giro, sballottolata senza direzzione, pe’ fasse cunnalà come se sia dall’aria stessa che la porta via. Una farfalla bianca, un certo giorno, ner vede quela […]

11 juin 2008 0 Commentaire

Trilussa : L’automobbile e er Somaro

quanto erano semplici queste poesie, rileggendole, anche quelle un po’ più… »volgarucce », dal sito: http://www.romanizziamoci.it/poesia_72.html L’automobbile e er Somaro Rottadecollo! – disse un Somarello ner vede un’Automobbile a benzina. – Indove passi tu nasce un macello! Hai sbudellato un cane, una gallina, un porco, un’oca, un pollo… Povere bestie! Che carneficina! Che sfraggello che fai! Rottadecollo! […]

8 mai 2008 0 Commentaire

Trilussa: La gratitudine (ossia: un pollo, un gatto e un cane)

Trilussa (1871 – 1950) LA GRATITUDINE Mentre magnavo un pollo, er Cane e er Gatto pareva ch’aspettassero la mossa dell’ossa che cascaveno ner piatto. E io, da bon padrone, facevo la porzione, a ognuno la metà: un po’ per uno, senza particolarità. Appena er piatto mio restò pulito er Gatto se squajò. Dico: — E […]

12

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...