Archive pour la catégorie 'cose belle'

ho messo da parte questa bella immagine di: Cristo luce del Mondo, sto cercando di « metabolizzare » questo periodo che sto vivendo, pieno di cose belle, altre difficili, altre nuove ecc. ecc., spero di riuscire a mettere giù qualche pensiero….ciao a tutti

ho messo da parte questa bella immagine di: Cristo luce del Mondo, sto cercando di

http://santiebeati.it/

Publié dans:cose belle |on 3 septembre, 2008 |Pas de commentaires »

qualche notizia, qualche arrabbiatura, qualche cosa di buono

buona notte, come al solito scrivo molto tardi, anche perché a quest’ora ho fatto quasi tutto e mi sento un po’ più rilassata, ho avuto qualche problema in questi ultimi tempi, oltre quelli normali della giornata, oltre il caldo, il condominio: ossia un porblema, non voglio essere cattiva però mi stavo arrabbiando per certe persone, ora mi accorgo che stanno facendo un sacco di cose sbagliate, ossia…sto parlando di un negozio che…rom..p. veramente, ora sto aspettando, se nessuno gli da consigli fanno tutto da soli e…ciao…sto con la speranza che non ce la facciano, qui i negozianti se si basano solo sui turisti, anche se è una zona turistica, non ce la fanno, ossia senza i residenti non ce la fa nessuno, ho visto fallire delle buone ed avviate trattorie, e vicino San Pietro, perché avevano impostato il locale solo per i turisti, qui a Roma non funziona, devono essere genitli con i romani, con chi ci abita, anche perché i negozi ed i locali di ogni genere si sprecano e uno (io) se si scoccia, non ci va più e ciao, si va da un altro;

scusate non voglio essere cattiva ma è una cosa molto pesante, abbiamo protestato in tanti, ma la soluzione non è facile, l’unica  (e la migliore) è che….ciao;

sto continuando a fare delle fotografie con la mia nuova macchinetta, non so se sono buone, mi stanno arrivando dei consigli da altri, uno (fotografo amatoriale bravo) qui di vicino Roma, e uno negli USA (professionista e bravissimo, eccezionale);

io non voglio fare neppure fotografia amatoriale, solo qualcosa di bello che arricchisce la vita e, magari, si offre qualche bella foto agli altri, magari quando ho imparato;

buona notte, ciao, a risentirci, alla prossima volta, beh!!! notte!

mi sono comperata una macchinetta fotografica e mi sono quasi slogata una spalla

si, mi sono comperata la mia prima macchinetta fotografica digitale, l’altro ieri, mi sembrava una cosa complicata, invece è filato tutto liscio, ho fatto una quindicina di foto fin’ora, molte sono venute bene, alcune no, quello in ambienti con poca luce, forse posso modificare la luce, ma devo domandare; comunque sono contenta, così posso mettere un po’ di foto fatte da me, di tutti i tipi, sui blog; non viaggio molto, ma credo che Roma basti da sola, poi tutto sommato, continuano a piacermi le piccole cose della vita, una volta non ero così, ero un po’ megalomane, ma sono cambiata, spero in meglio ma non lo so;

insomma, dopo aver fatto qualche foto l’ho voluta scaricare sul computer, ovvio, ma quando sono andata a collegare il cavo della macchinetta, con la porta USB - ho tirato fuori dal mobile il processore e l’ho girato, ho infilato il cavo nella porta USB e ho rinfilato il processore nel mobile – è una cosa che ho fatto spesso, però questa volta devo aver fatto una mossa sbagliata e ieri sera ho avuto un fortissimo dolore alla spalla sinistra, ho pensato ad una lussazione, ma il dolore è migliorato oggi, ossia io sono migliorata, non lui il dolore, e mi fa un po’ meno male, anche se il braccio sinistro ancora mi fa un po’ male a muoverlo, che cretina che sono! insomma poi faccio un lavoretto fatto bene, adesso metto una sola foto che ho caricato sul mio provider (è giusto provider? boh!) è il fiore di una piantina di plumbago che ho sul balconcino, è una pianta tardiva, molto estiva, e questo è il primo fiore; adesso lo metto; buona notte,

Publié dans:che cretina!, cose belle |on 20 juin, 2008 |Pas de commentaires »

qualche pensiero su San Paolo (interrotto in continuazione)

ho avuto, ho, un po’ di influenza, un bel po’, con questo tempo che cambia in continuazione; sto lavorando sul mio Blog su San Paolo, oltre che sugli altri, non è facile e si fatica un po’: studiare, tradurre dal francese – ci sono molti bei scritti su Paolo – cercare di recuperare un po’ di greco ed ebraico  – il latino faccio finta di saperlo, faccio finta con me stessa cioè; la cosa più bella è che, sì, Paolo ha scritto diverse lettere, poi ci sono gli Atti degli Apostoli, ma non è certo una biblioteca, eppure non basta mai di leggerlo, ci trovi sempre qualcosa di nuovo;

un uomo appassionato, un uomo concreto, un uomo di fede vera, solida, che non è stata intaccata da nulla,

 uffa!!!

mi sono dovuta interrompere per « fare compagnia al micio che voleva mangiare con me » perché da solo non mangia e questa abitudine non gliel’ho data io, ecco!

insomma mi sembra come di avere trovato un tesoro, come il tesoro nascosto del vangelo, quello prezioso, non è nascosto Paolo eppure un poco lo è, da una parte perchè non si riesce ad entrare subito nella profondità della sua fede;

uffa!!!

adesso mia sorella va a dormire, NOTTE!!!!! notte!!!! (faccio anche la voce del micio, scema! );

vedo se riesco a finire il discorso, Paolo è sempre presente, in modo semplice, delicato, non ingombrante, so che è qui con me, ed in fondo non è una cosa straordinaria per chi crede pensare che un santo sia vicino a noi, eppure è straordinario per Paolo, si mette come accanto, ha pazienza, anche se mi interrompo per fare qualcosa – tipo dare retta al gatto - mi aspetta, come mi sono rimessa seduta l’ho ritrovato accanto a me, dentro di me, quella sorta di pace e di gioia che va al di là delle preoccupazioni di questo momento, della tosse, dell’influenza, di quelle cose naturali che si vivono e, normalmente vanno oltre la preghiera, qualche volta anche un bisogno fisiologico la interrompe, eppure lui mi aspetta, so che è qui, che non si stanca di me;

insomma io non voglio fare di più che un « picolo Blog », ma quando si parla di Paolo, mi sembra, che niente è piccolo;

Publié dans:cose belle, riflessioni, santi, speranze |on 4 juin, 2008 |Pas de commentaires »

due foto della processione del Corpus Domini di ieri

sono stata alla messa e alla processione del Corpus Domini ieri, è stato bello, eravamo veramente tutti molto raccolti, il prato davanti alla Basilica di San Giovanni era diventato veramente un’assemblea di persone raccolte in unità, come ha detto il Papa nell’omelia; più silenzio durante la liturgia, più partecipazione ai canti, ci siamo scambiati la pace, veramente; poi la processione da San Giovanni a Santa Maria Maggiore, veramente, certo è una processione, ma la velocità è quella di una marcia forzata, si va velocissimi per almeno 30 minuti, però eravamo anche qui tutti uniti dietro il Papa, in silenzio e cantando; c’erano molti stranieri, tedeschi, ma anche francesi; eravamo veramente tanti, tanto che, arrivati a Santa Maria Maggiore molti non sono riusciti ad entrare nella Piazza per quanto era piena – è la prima volta che mi capita che io ricordi e l’ho sempre fatta la processione – anche io non sono riuscita ad entrare, ma in quel punto via Merulana – la strada della processione – è abbastanza larga e si è seguito, partecipato, ugualmente, poi abbiamo cantato il Salve Regina, mi è andata bene, sono capitata vicino a dei coristi, forse quelli che avevano cantato durante la messa, così non ho preso troppe stonature, è stato bello;

metto due foto, dal sito Yahoo.com.

due foto della processione del Corpus Domini di ieri dans cose belle

 dans cose belle

Pope Benedict XVI takes part in a candlelit Corpus Domini procession between the basilicas San Giovanni in Laterano and Santa Maria Maggiore in Rome May 22, 2008.
REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY)

http://news.yahoo.com

 

Publié dans:cose belle |on 23 mai, 2008 |Pas de commentaires »

Una emozione grande: scrivere su San Paolo

forse ho raccontato già, ho aperto un Blog su San Paolo, anzi lo avevo aperto qualche mese fa, ma non mi ci trovavo, poi, anche per l’insistenza di un mio ex professore di studi paolini, ho riprovato e, credo, di aver trovato la « formula », il modo, insomma mi sembra di aver trovato la strada giusta; metto la storia, le lettere, il personaggio, gli studi su di lui, ma anche cerco di farlo « vivere », la sua parola nella liturgia di ogni giorno, la sua preghiera, poi ho messo anche il link a siti di immagini ed a qualche sito americano, luterano, con degli schemi della vita, diverse cose fatte bene, in inglese;

ma soprattutto credo che stia venendo fuori anche la mia emozione, ossia un sentimento diverso dall’entusiamo, è come la commozione di fronte ad una cosa bella, ad una persona che « puoi » amare, che è sempre presente, sempre vivo;

non ci sono parole se non quelle semplici di tutti i giorni, quelle di chi ama, di ha amato, di chi è morto, morto anche lui senza gloria, come Gesù, sì da romano, non sulla croce, con un colpo di spada che gli ha staccato la testa, un giustiziato come tanti altri, ma la sua vita è stata tutta un dono;

non ci sono parole speciali, è « speciale » la semplicità dellla verità e dell’amore;

Publié dans:cose belle |on 22 avril, 2008 |Pas de commentaires »

un momento senza tempo, tale cose da fare, i pensieri, Roma, i miei Blog, così…

vorrei raccontarvi qualcosa, ma dentro di me frullano molti pensieri, alcuni belli altri così così, ma è difficile raccontarli a volte, si affollano pensieri diversi, quelli quotidiani della spesa, le preghiere, i miei studi, la gioia di poter parlare di San Paolo è per me molto grande, non mi stancherei mai di parlare di lui e guardare l’mmagine che ho a casa, che ho comperato alla Basilica di San Paolo;

le giornate sono così, qualche passeggiata, coccole al micio, adesso che il tempo è più caldo ho voglia di rifare il mio tour alle chiese che mi piacciono di più ed alcune sono più lontane; 

una cosa che mi faceva piacere di fare è di scendere sotto a vedere gli scavi dei fori imperiali, sono abbastanza bassi rispetto alla strada, quando sto lì quasi mi sembra di essere in un altro mondo, scomparso sì, ma con l’impressione che possa sbucare da qualche parte un antico romano, la gente che abitava, un po’ di caciara (forse Roma non era poi tanto diversa oggi, chissà) anche se i monumenti dovevano essere grandiosi;

Roma, sì, è come una casa, la mia, bella, difficile, ma aperta, come una finestra aperta sul mondo, è questo che amo di Roma, è come se non avesse porte chiuse, le antiche mura romane dovevano far passare tutti;

tante volte sogno di avere un’altra casa che in realtà non ho, è aperta piena di luce, non so da dove viene questo sogno, ma è quello che desidero, come un respiro di aria fresca, che viene da lontano ma è anche qui; guardare il cielo sopra di me e poter vedere ancora la luna, le stelle, l’altra sera era luna piena, verso le due di notte era sopra la mia stanza ed illuminava il mio letto;

poi gli aereoplani, sopra casa passano gli aereoplani, non capisco bene la rotta che fanno però evidentemente ci troviamo sotto una rotta in discesa o in salita per Fiiumicino perchè li vediamo grandi;

beh, ecco, la mia vita la sento come distribuita nei miei quattro Blog, il francese (che amo) e i tre italiani, c’è un po’ tuta la mia vita anche se non è un racconto o un diario vero e proprio, ma qualcosa che si compone, che viene dal cuore;

a quest’ora sono sempre più serena, il tempo quasi lo dimentico e sto qui a cambiare le letture della messa, a scrivere qualcosa, a cercare un’immagine « buona notte », queste immagini sono venute fuori perché sul Blog francese vedevo che le guardavano sempre, sono un po’ romantici, così ho cominciato a mettergli delle rose, e sono rimasta sui fiori anche se qualche volta metto qualche animale, uccelli spesso;

beh! buona notte anche a voi, questa sera ho messo un micetto come immagine buona notte anche negli altri Blog;

Publié dans:cose belle |on 26 février, 2008 |Pas de commentaires »

mi sento più serena, mi accorgo di sorridere senza che me ne accorgo

stasera ho fatto meno tardi, è solo mezzanotte e un quarto, ho già fatto il cambio delle letture della messa sui Blog, mi posso fermare a raccontare qualcosa, 

 

quello che mi sta passando dentro il cuore, ossia mi sento più serena, mi accorgo di sorridere senza che me ne accorgo, e vedo che gli altri mi sorridono; 

 

forse mi sono accadute due cose, o perlomeno identifico quelle come il punto di partenza di questo cambio di stato d’animo abbastanza profondo, la prima, e credo di aver raccontato, è stato il giorno nel quale in molti siamo andati a Piazza San Pietro dopo la mancata visita alla Sapienza di Roma, è stato importante perché io sapevo che avrei fatto qualsiasi cosa per il Papa, ma quei giorni stavo male ed arrivare fino a San Pietro da San Giovanni è abbastanza lontano, in un certo senso ho verificato che l’amore per il Papa non era solo a parole o a sentimenti; 

 

il secondo momento è stato quando ho aperto il Blog su San Paolo, una settimana fa, non è un Blog composto da testi postati giorno per giorno che riportano testi del Papa dei  Padri della Chiesa, preghiere, e altri di interessante  ad una lettura quotidiana, è come  riprendere in mano gli studi e creare uno spazio per la presentazione dell’Apostolo, ritrovare i fili conduttori della ricerca, ecc., non è un qualcosa da leggere giorno per giorno, ma da comporre ed io amo molto San Paolo; 

 

una terza cosa che mi ha aiutato, questa più frivola, è stato che in questo periodo avevo mangiato un po’ troppo ed ad un certo punto i jeans non mi si allacciavano più, certo ci si adatta a tutto però a non poter mettere più i jeans non mi adatto proprio, non mi sentirei più io, così, senza neanche fare troppo sforzo, ho cominciato a mangiare in modo più regolato ed in poco tempo, insomma non tanto poco, sono scesa di tre chili forse qualcosa di più ed i jeans mi entrano; 

 

poi, vi sembrerà una stupidaggine, ma ho cambiato posto ai quadri nella mia stanza, non tutti ma qualcuno e così mi sembra meglio, il fatto è che tutto quello che ho messo, ho quasi ricoperto le pareti, sono tutti foto, dipinti, icone, di momenti felici, e non solo ricordi, in un certo senso anche come » finestre » dalle quali mi affaccio per guardare dei luoghi più belli, quest’anno ho comperato un calendario, per esempio, tutto con immagini di cottages inglesi contornati da rose, infatti è intitolato « Roses and cottages », è molto belle e quando lo guardo mi da una sensazione di serenità; 

 

poi ho incontrato, domenica nella Basilica di San Giovanni alla messa di mezzogiorno, ci vado spesso perché il sacerdote che celebra è bravo, sia come persona, sia come fa le omelie, centrate sul tema, non troppo lunghe, non troppo difficile – non da studio universitario che non è un omelia come sempre a San Giovanni all’ora…va beh! – e poi è una messa molto tranquilla e, come in tutte le Basiliche con gente di diversa provenienza che, però, a quella messa tutti sono compatti, si forma l’ « Assemblea » così, naturalmente, senza che nessuno la costruisca con « animazioni » varie; 

 

insomma ho incontrato una signora molto carina e gentile, viene dal Veneto, non mi ricordo da quale città, 

ha la sorella a Roma e, nel Veneto altri parenti e diversi nipoti, è molto dolce, mi racconta della famiglia, goni tanto si trovano di queste persone che capisci che hanno qualcosa di buono dentro, e poi l’avrò incontrata due o tre volte in tutto; 

 

insomma sono più serena, l’altro giorno, di pomeriggio riposavo un po’, dalla finestra è passo – quasi sicuramente perché vengono dal Tevere che in linea d’aria non è molto lontano – un Gabbiano, volava alto e il sole del pomeriggio gli indorava le ali, cioè sotto da dove io lo vedevo, è stato bello, è stato belo guardare il cielo e trovarvi un Gabbiano, poi a me gli uccelli piacciono molto, 

 

beh! adesso ciao, vado a letto; 

 

 

Publié dans:cose belle, pensieri |on 6 février, 2008 |Pas de commentaires »

qualche pensiero che viene dal cuore

è un po’ che non scrivo, ma ho tante cose dentro di me, come una preghiera che mi viene dal più profondo di me stessa, quasi viscerale, il desiderio di amare Dio veramente ed in un modo nuovo, come lui vuole e, nello stesso tempo: libero, libero, forse, dai condizionamenti di quelle « logiche » errate che entrano dentro e ci allontano da Dio, libera di amarlo con una tenerezza diversa, come lui ama noi, e, soprattutto, libera di credere quello che crede la Chiesa, approfondendo ciò che è la nostra fede e non criticando perché la critica entra dentro di noi senza che ce ne accorgiamo ed alla fine ci toglie la gioia;

quando giro sui siti cattolici, ossia non Blog, italiani, francesi ed inglesi, specialmente questi due ultimi, sotto ad un articolo mettono sempre la possibilità di un commento, che in sé sarebbe buono perché si ascoltano i pensieri degli altri, ma che, spesso, diventano luoghi di critiche spesso molto cattive, ciò l’intenzione è buona il risultato cattivo, almeno per lo più;

 anche sui miei Blog c’è, naturalmente la possibilità di commenti, ma, forse, da come faccio il Blog, ossia da ciò che propongo, forse, non c’è molta possibilità di commenti perché sono testi del Papa, Padri della Chiesa, Encicliche, articoli di persone veramente preparate, cioè la mia intenzione è quella di proporre dei testi veramente validi e, nello stesso tempo, belli, gioiosi, nella « speranza » perché alla fine  la fede passa per la « speranza »;

il Papa ha scritto prima sulla « Carità », ora sulla « Speranza » dicono che scriverà anche sulla fede, il testo della « Spes Salvi » è molto bello, molti riferimenti a santi ed a martiri del nostro tempo, c’è la speranza dei martiri, i martiri del nostro tempo, è bello leggere questo perché le difficoltà del nostro tempo non si aggirano mettendo delle pezze, ma cercando la vera speranza;

vorrei fare, sui Blog, un commento io, ma, prima di tutto la voglio rileggere, poi, se trovo qualche commento autorevole, che mi convince, lo posto;

demtro di me c’è questo desiderio di cose belle, che non sono morte, per me sono un po’ soffocate, perché molti hanno desiderio del bello e del buono, pensate, ho postato sia in francese che in inglese l’ultimo canto del Paradiso di Dante, l’hanno letto in tantissimi; tantissimi leggono i testi della letteratura, anche Manzoni, ho postato « La Pentecoste »;

insomma oggi vi ho raccontato un po’ quello che sto facendo sui Blog dedicati al Papa, anche questo fa parte della mia vita, no?

Publié dans:cose belle |on 17 décembre, 2007 |Pas de commentaires »

foto di un prepepio che ho « rubacchiato » da un altro Blog, uno di questi giorni che mi sento in vena (ma perché si dice in vena?) scrivo la storia dei miei presepi

foto di un prepepio che ho

http://nonnotavor.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2006/11/

Publié dans:cose belle |on 9 décembre, 2007 |Pas de commentaires »
123

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...