LA VISIONE EBRAICA DEL COSMO

http://www.libridigitalionline.com/libri/irc/vento/temi/I-06_cosmo.htm

LA VISIONE EBRAICA DEL COSMO

image002 (1)

La prima teoria cosmologica del mondo ebraico antico si fondava sull’assunzione che la Terra fosse piatta e poggiasse su colonne.
Questa convinzione, assodata probabilmente già nel 4000 a.C., era formulata sulla base di dati empirici raccolti durante semplici osservazioni del cielo. Osserva l’immagine qui sotto, che hai a disposizione anche in versione digitale interattiva:
Se comprendi bene questa concezione, non ti sembreranno più incomprensibili passi della Bibbia come il versetto 4 del Salmo 148: «Lodatelo, cieli dei cieli, e voi acque al di sopra dei cieli!».
Ti potrai però fare tante domande che scaturiscono dalle nostre conoscenze scientifiche di millenni dopo, come ad esempio: ma queste colonne su cui poggia la Terra a loro volta dove poggiano? L’ebreo antico ti risponderebbe che sono fondate su di un ipotetico abisso (in ebraico tehom), riempito dalle « acque inferiori ».
La Terra è sormontata infatti da un “firmamento” che consiste in una vera e propria calotta di vetro trasparente, che di giorno appare azzurro proprio perché al di sopra di esso si trovano altre acque, le « acque superiori » appunto.
Sopra di esse vi sono altri cieli, i cosiddetti « cieli dei cieli », nei quali ha sede Dio.
Considerando tutto questo si capisce perché, nel secondo giorno della creazione, Dio separa « le acque inferiori dalle superiori”: tutto il mondo in cui viviamo e avvolto dall’acqua, quella stessa sulla quale “aleggia” lo Spirito di Dio l’istante prima della creazione.

Publié dans : EBRAISMO |le 19 juin, 2018 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...