Archive pour août, 2011

CASTORO – ANIMALS WORLD CUP: CASTORI

CASTORO - ANIMALS WORLD CUP: CASTORI dans animali ed animaletti castoro5

http://orsettinomoderno.wordpress.com/2010/07/05/animals-world-cup-castori-volpi-grigie-semifinale-a-sorpresa/

Assumption of Mary – Archdiocese of Boston

Assumption of Mary - Archdiocese of Boston dans immagini sacre assumption-of-mary-with-lillies
http://liturgicalyear.wordpress.com/2011/07/31/august-devoted-to-the-assumption-of-mary/

Publié dans:immagini sacre |on 14 août, 2011 |Pas de commentaires »

San Massimiliano Maria Kolbe

San Massimiliano Maria Kolbe dans immagini sacre kolbe

http://sursumcorda-dominum.blogspot.com/2010/08/san-massimiliano-maria-kolbe.html

Publié dans:immagini sacre |on 14 août, 2011 |Pas de commentaires »

the Canaanite woman

the Canaanite woman dans immagini sacre db-f164r-d2l

http://cacina.wordpress.com/category/religion/page/42/

Publié dans:immagini sacre |on 13 août, 2011 |Pas de commentaires »

Unknown Artist. The Assumption of the Virgin. Chinese. 20th century

Assumption of Mary

http://03varvara.wordpress.com/2010/07/14/page/2/

Publié dans:immagini sacre |on 12 août, 2011 |Pas de commentaires »

La Notte Stellata sul Rodano di van Gogh (Arles, 1888).

La Notte Stellata sul Rodano di van Gogh (Arles, 1888). dans IMMAGINI D'AUTORE fig2

http://www.bellatrixobservatory.org/cvaaI/33/

Publié dans:IMMAGINI D'AUTORE |on 11 août, 2011 |Pas de commentaires »

Musica e strumenti musicali nella Roma antica

Musica e strumenti musicali nella Roma antica dans MUSICA kithara

http://www.lostregatto.ideaculture.eu/?p=3714

Musica e strumenti musicali nella Roma antica

28 febbraio 2011

Di Stefano Russo 

I Romani furono in campo musicale grandi debitori delle civiltà che incontrarono durante la loro storia. Nei tempi più antichi essi accolsero infatti la musica etrusca, derivata molto probabilmente da quella fenicia ed egiziana, quella degli altri popoli italici e, soprattutto, quella greca.
Mentre però per i Greci la musica era una componente fondamentale dell’educazione morale e intellettuale dei cittadini, i Romani la utilizzarono in una mera funzione di accompagnamento nelle feste religiose, nei  banchetti e nelle rappresentazioni teatrali.
Ci è giunto davvero poco della musica dell’antica Roma. Sappiamo però che si trattava di melodie prevalentemente monofoniche  che, nel caso della musica vocale, seguivano l’andamento metrico dei testi. La notazione e la struttura tetracordale (1) furono totalmente mutuate dal mondo greco.
Gli stessi strumenti musicali romani non erano altro che evoluzioni di quelli etruschi ed ellenici. Tra quelli a fiato tra i più diffusi vi erano la tibia, (in osso ma anche in legno, corno, avorio), corrispondente all’aulos dei Greci ed usata per accompagnare canti e danze, la tuba, lungo e dritto cono bronzeo privo di valvole e quindi capace di produrre un solo suono e il cornu, strumento semicircolare di bronzo con una barra trasversale  che ne attraversava il diametro.
Tra gli strumenti a corda il più “romano” era di certo la kithara, evoluzione dei più antichi lira e liuto, utilizzato sia nella musica popolare che in quella, diremmo oggi,  più colta. Era lo strumento che meglio permetteva la resa di colori diversi.
Una menzione particolare merita infine l’organum, del quale vi sono alcune raffigurazioni conservate nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Tale strumento era in grado di produrre molti dei modi (scale) Greci. Erano alimentati probabilmente da dei soffietti meccanici o dal passaggio dell’acqua, e in tal caso si parla di organi idraulici.

Note
1. Il Tetracordo è un concetto di teoria musicale che prende il nome dalle quattro corde della lira greca e che si riferisce all’intonazione dei suoni delle suddette corde (solitamente tra le due corde estreme vi era un intervallo di quarta).

Publié dans:MUSICA |on 10 août, 2011 |2 Commentaires »

Edith Stein ad Auschwitz – (Daniel Lifschitz)

Edith Stein ad Auschwitz - (Daniel Lifschitz)  dans immagini sacre 2009_20474_35563_1592537304_t

http://www.premioceleste.it/opera/ido:35563/

Publié dans:immagini sacre |on 9 août, 2011 |Pas de commentaires »

The birth of Moses – Asian Christian Art

The birth of Moses - Asian Christian Art  dans immagini sacre 20%20HE%20QI%20FINDING%20OF%20MOSES

http://www.artbible.net/1T/Exo0201_Moses_birth/index_11.htm

Publié dans:immagini sacre |on 8 août, 2011 |Pas de commentaires »

È opinione diffusa che il gatto Abissino sia un discendente in linea diretta dei gatti degli antichi Egizi…

È opinione diffusa che il gatto Abissino sia un discendente in linea diretta dei gatti degli antichi Egizi... dans gatti gatto-abissino

proveniente dall’Abissinia, questo gatto fu introdotto in Europa nel 1860, ed ebbe modo di moltiplicarsi grazie alla passione di alcuni allevatori inglesi, che nel 1929 ne fissarono lo standard com’è riconosciuto oggi. Si ebbe la quasi totale estinzione della razza a causa della prima e della seconda guerra mondiale, e tra gli anni 60 e 70 a causa della leucemia felina. Oggi è uno dei gatti più ricercati, in special modo in Nord America.
L’Abissino ha la testa allungata, leggermente a triangolo, ha il naso scuro orlato di nero, le orecchie grandi e tondeggianti e gli occhi possono essere gialli, verdi o a nocciola. Possiede un corpo molto armonioso, lungo e magro, con zampe sottili che gli permettono movimenti molto aggraziati; il pelo è corto e molto fitto, anche nella coda. I colori più comuni per il mantello sono l’arancio/bruno con picchiettature nere, e il rosso rame con maculature marroni; esistono, inoltre, varietà rarissime azzurre o crema
.

http://www.tuttozampe.com/gatto-abissino/425/

123

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...