Archive pour septembre, 2009

LEONARD NIMOY (a destra) E WILLIAM SHATNER OGGI, OSSIA SPOCK E KIRK, DOPO 40 ANNI ANCORA AMICI VERI, DELLE BELLE STORIE QUELLE DI STAR TREK CHE CONTINUANO BENE, DA 40 ANNI AMICI VERI (questa è una delle immagini che circola di più sul web, una delle più belle)

williamshatner2.jpg

Publié dans:SPOCK - LEONARD NIMOY |on 18 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

Paolo scrive….ai Romani forse

Paolo scrive....ai Romani forse dans immagini e testi 77_small

Petrus Gilberti, illustrateur de la Bible Historiale de Guyart Des Moulins , début 15e, British Library.

Paolo scrive….ai Romani forse

A gauche Paul sous un porche d’une maison où il était assigné à Rome, écrit une lettre –il s’agit de la lettre aux Romains. Sa tête est auréolée. Son attitude est presque prostrée, sérieuse, le front plissé. Il sait qu’il sera martyrisé pour sa foi, il doit former ses disciples pour qu’ils poursuivent son œuvre d’évangélisation. Il apparaît comme un sage, imposant avec sa grande tunique rouge déployée sur ses genoux. et à côté de lui l’épée qui est le symbole de son martyr. Il eut la tête tranchée aux environs de Rome.

À droite, à l’extérieur, dans une campagne sombre, un groupe écoute et reçoit une lettre de la part d’un messager. Celui-ci est envoyé par Paul auprès des hommes hors de la ville. L’homme a une position humble, à genoux, il est simplement vêtu, mais sa longue lance signifie qu’il est prêt à se battre pour sa foi et à pourfendre le paganisme.. Les hommes qui l’écoutent sont richement vêtus, grandes tuniques colorées et chapeaux montrant leur diversité : c’est à tous les peuples que le messager de Paul doit porter son Evangile.

—————————–

(ho tradotto io…ehm!!!)

A sinistra Paul sotto un atrio di una casa dove era assegnato a Roma, scrive una lettera – si tratta della Lettera ai Romani. La sua testa è aureolata. Il suo atteggiamento è quasi prostrato, serio, la fronte corrucciata. Sa che sarà martirizzato per la sua fede, deve formare i suoi discepoli affinché seguano la sua opera di evangelizzazione. Egli appare come un saggio, imponente con la sua grande tunica rossa spiegata sui suoi ginocchia. ed accanto a lui la spada che è il simbolo del suo martirio. Egli fu decapitato presso Roma.

A destra, all’esterno, in una campagna scura, un gruppo ascolta e riceve una lettera da parte di un messaggero. Questo è mandato da Paolo vicino agli uomini fuori dalla città. L’uomo ha una posizione umile, in ginocchio, è vestito semplicemente, ma la sua lunga lancia significa che è pronto a battersi per la sua fede ed a combattere il paganesimo.. Gli uomini che l’ascoltano sono vestiti riccamente, grandi tuniche colorate e cappelli mostrando la loro diversità:  sono a tutti i popoli ai quali i messaggeri di Paolo devono portare il Vangelo.

http://cetadnet.cef.fr/meditation_paul-a-timothee-la-mission.html

Publié dans:immagini e testi |on 18 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

ricorrenza delle stimmate di San Francesco, festa per i francescani – 17 settembre

ricorrenza delle stimmate di San Francesco, festa per i francescani - 17 settembre dans immagini sacre

http://www.santiebeati.it/

Publié dans:immagini sacre |on 16 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

è il Mont Saint Michel, non ci sono mai stata, mi piacerebbe è bellissimo, damolti anni ne ho attaccata sull’armadio in camera una bella foto, è come se guardassi un luogo caro

è il Mont Saint Michel, non ci sono mai stata, mi piacerebbe è bellissimo, damolti anni ne ho attaccata sull'armadio in camera una bella foto, è come se guardassi un luogo caro dans immagini per contemplare 8_Mont_St_Michel

http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=219641

Publié dans:immagini per contemplare |on 15 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

questa immagine l’ho messa già negli altri blog, il sabato non ho molto tempo perché preparo la liturgia della domenica, il meglio che posso…però sono belli i fiori vero? il testo in inglese è di Luca 10,2, ma si legge un poco

questa immagine l'ho messa già negli altri blog, il sabato non ho molto tempo perché preparo la liturgia della domenica, il meglio che posso...però sono belli i fiori vero? il testo in inglese è di Luca 10,2, ma si legge un poco dans ☻☻ immagini buona notte, buon giorno e....♥ The%20harvest%20is%20truly%20great..yellow%20mums

http://www.photosforsouls.com/nature3.html

Il desiderio di un cane (metto una poesia su un cane per… par condicio, ma sono tutte più tristi)

dal sito:

http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=613448b91fa3fe88

Il desiderio di un cane

Quando l’anima mia librera’ nell’infinito,
non buttatemi nel bidone,
in vita,
ho cercato la luce del sole,
              l’azzurro del cielo,
              il verde dei prati.

La liberta’ e’ sempre stata la mia méta,
e se in vita,
il mio padrone me l’ha negata,
vi prego datemela per l’eternita’.

Seppellitemi all’ombra di un cerro,
dove d’estate
i nidi degli uccelli mi terranno compagnia,
e, d’inverno,
la neve dei rami fara’ da tetto al corpo mio.

Quando il mio ultimo respiro,
volera’ al di la’ del cielo, lasciate che la mia anima
dica la sua ultima preghiera.

Ho amato tanto l’umilta’,
              il silenzio,
              la fedelta’,
persino quando lui mi bastonava senza un motivo
mi rifugiavo nelle braccia del suo e del mio Dio.

Sotto quel pino,
mettete soltanto una croce
che sia simbolo d’amore
verso Dio e di fedelta’ verso l’uomo
in ricordo
di quella che ho portato io.

Anna Mazziotti
da « Voci di canili » Edizioni Helicon            
 

Publié dans:cani...CANI ????? |on 12 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

Cheetah

Cheetah dans gattoni...cioè...felini cheetah_01

http://www.pixelperfectdigital.com/free_stock_photos/showgallery.php/cat/536

Publié dans:gattoni...cioè...felini |on 11 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

Le Petit Chat di Edmond Rostand (francese-italiano)

dal sito:

http://poesie.webnet.fr/lesgrandsclassiques/poemes/edmond_rostand/le_petit_chat.html

Edmond ROSTAND   (1868-1918)

Le Petit Chat

C’est un petit chat noir effronté comme un page,
Je le laisse jouer sur ma table souvent.
Quelquefois il s’assied sans faire de tapage,
On dirait un joli presse-papier vivant.

Rien en lui, pas un poil de son velours ne bouge ;
Longtemps, il reste là, noir sur un feuillet blanc,
A ces minets tirant leur langue de drap rouge,
Qu’on fait pour essuyer les plumes, ressemblant.

Quand il s’amuse, il est extrêmement comique,
Pataud et gracieux, tel un ourson drôlet.
Souvent je m’accroupis pour suivre sa mimique
Quand on met devant lui la soucoupe de lait.

Tout d’abord de son nez délicat il le flaire,
La frôle, puis, à coups de langue très petits,
Il le happe ; et dès lors il est à son affaire
Et l’on entend, pendant qu’il boit, un clapotis.

Il boit, bougeant la queue et sans faire une pause,
Et ne relève enfin son joli museau plat
Que lorsqu’il a passé sa langue rêche et rose
Partout, bien proprement débarbouillé le plat.

Alors il se pourlèche un moment les moustaches,
Avec l’air étonné d’avoir déjà fini.
Et comme il s’aperçoit qu’il s’est fait quelques taches,
Il se lisse à nouveau, lustre son poil terni.

Ses yeux jaunes et bleus sont comme deux agates ;
Il les ferme à demi, parfois, en reniflant,
Se renverse, ayant pris son museau dans ses pattes,
Avec des airs de tigre étendu sur le flanc.

Le petit chat (ho trovato la traduzione italiana)
È un gattino nero, sfrontato, oltre ogni dire.
Lo lascio spesso giocare sul mio tavolo.
A volte vi si siede senza far rumore,
Quasi un vivente fermacarte.

Gli occhi gialli e blu sono due agate.
A volte li socchiude, tirando su col naso,
si rovescia, si prende il muso tra le zampe,
pare una tigre distesa su di un fianco.

Ma eccolo ora -smessa l’indolenza-
inarcarsi – somiglia proprio a un manicotto;
e allora, per incuriosirlo, gli faccio oscillare davanti,
appeso a una cordicella, un mio turacciolo.

Fugge al galoppo, tutto spaventato,
poi ritorna, fissa il turacciolo, tiene un po’
sospesa in aria -ripiegata- la zampetta,
poi abbatte il turacciolo, l’afferra; lo morde.

Allora, senza ch’egli veda, tiro la cordicella,
e il turacciolo si allontana, e il gatto lo segue,
descrivendo dei cerchi con la zampa,
poi salta di lato, ritorna, fugge di nuovo.

Ma appena gli dico: -Devo lavorare,
vieni, siediti qua, da bravo!-
si siede-. E mentre scribacchio sento
che si lecca sol suo lieve struscio molle.

Nativiità di Maria, tra le immagini che ho trovato questa mi sembra la più bella, è di Paolo Uccello (ma non è che me ne intendo tanto di pittura, purtroppo)

Nativiità di Maria, tra le immagini che ho trovato questa mi sembra la più bella, è di Paolo Uccello (ma non è che me ne intendo tanto di pittura, purtroppo) dans immagini sacre 377d1580

Natività di Maria – Paolo Uccello

Cappella dell’Assunta – Basilica Cattedrale di Santo Stefano – Prato

http://www.pratoartestoria.it/museo/id77.htm

Publié dans:immagini sacre |on 9 septembre, 2009 |Pas de commentaires »

[gv data= »http://www.youtube.com/?v=object width= »425″ height= »344″>

Publié dans:una bella rosa |on 8 septembre, 2009 |Pas de commentaires »
123

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...