Archive pour novembre, 2008

l’origine dei sogni, (poesia mia, 9 novembre 2008)

l’origine dei sogni,

 

come una verità

- raccolta -

dal cestino delle paure

come una speranza,

- accantonata -

e ritrovata, come perla preziosa

come un immagine lontana

- confiscata -

al cuore malandrino

come al bimbo che eravamo,

- strappata dall’oblio –

nel grembo materno

 

Publié dans:poesie mie |on 10 novembre, 2008 |Pas de commentaires »

guardate chi ho trovato, non è dolce, dolce?

guardate chi ho trovato, non è dolce, dolce? dans animali ed animaletti

http://openphoto.net/gallery/index.html?org_id=531

Publié dans:animali ed animaletti |on 8 novembre, 2008 |2 Commentaires »

A Byzantine painting from the year 1315, depicting the resurrection of Jesus Christ

A Byzantine painting from the year 1315, depicting the resurrection of Jesus Christ dans immagini sacre anastasi 

http://www.towards-success.com/dejnarde_files/mocker.htm

Publié dans:immagini sacre |on 7 novembre, 2008 |Pas de commentaires »

OGGI (3 NOVEMBRE) ERA IL COMPLEANNO DI RUDY – IL MIO TESORUCCIO DI MICIO NERO – 15 ANNI!!!

sì oggi , ossia ieri, 3 novembre, era il compleanno di Rudy, il mio tesoruccio di micio, un angioletto di micio, un viziato di micio, chi sarà stata a viziarlo? IO???, ma no, no….FORSE SÌ, BEH, però fa tante cose carine, capisce tutto, anche troppo e se ne approfitta, è diventato più dolce, certe volte mi fa gli occhietti dolci, che da grandi grandi diventano a fessuretta; poi mi si mette vicino e mi viene dietro dove mi trovo, tipo « vicini, vicini »;

insomma era il suo compleanno, 15 anni, sono tanti per un micio; ma sta bene, mangia tante belle crocchette « adult » (troppe), un po’ di carne (la marca migliore, le più delicate); dorme molte ore, nei suoi posti preferiti, ossia quelli che sono, diciamo, di sua proprietà: il letto mio, una poltrona mia, una sedia « mia » con un cuscino di velluto, il divano in camera da pranzo, un poltroncina sotto la finestra, altro secondo il genio del giorno; fa tanta pipì (controllo perché a quell’età la pipì bisogna farla), fa tanta cacca (perché bisogna farla a tutte le età) pretende di fare colazione con me, aspetta che io prendo il caffè davanti al suo piattino per mangiare con me le sue crocchette; per fortuna ci diamo il turno al bagno, però io quando la fa lui aspetto pazientemente in un’altra stanza, LUI NON ENTRA, MA SI METTE SEDUTO CON IL MUSO DAVANTI ALLA PORTA DEL BAGNO; poi ritorniamo camera e vuole che gli apro la finestra anche se diluvia, poi quando io mi metto a leggere qualcosa dopo colazione si mette vicino a me e…..fa finta di leggere…. sì vuole leggere anche lui, ma non gli ho insegnato a leggere perché con il suo carattere poi si sarebbe montato la testa; 

insomma oggi era..ieri era…prima di stanotte era…il suo compleanno, noi vorremmo accendergli le candeline, ma lui non le apprezza, il fuoco non gli piace, allora da diversi anni, ogni anno il 3 di novembre, sono sicura della sua nascita perché ho il suo libretto sanitario, gli disegno delle candeline su un foglio da disegno, con pochi colori vivaci, insomma…una cosa semplice da micio buono; anche oggi gli ho disegnato delle candeline, poi gliele abbiamo messe nel piatto delle crocchette, glielo abbiamo dato e gli abbiamo cantato: « tanti auguri a te… » (non chiamate una clinica psichiatrica per favore…..),poi gli abbiamo fatto tante coccole;

una bella giornata di compleanno per un tesoruccio di micio nero; domani se mi viene bene faccio una foto al disegno delle candeline per il compleanno di Rudy e ve la faccio vedere; ciao, notte…Gabriella

gnao..gnaoo… Rudy

Publié dans:io e il gatto |on 4 novembre, 2008 |Pas de commentaires »

non sono uno spettacolo straordinario questi coralli, come uno scenario per un sogno meraviglioso

non sono uno spettacolo straordinario questi coralli, come uno scenario per un sogno meraviglioso dans cose belle 33-1197322412djqI

http://www.publicdomainpictures.net/pictures/1000/nahled/33-1197322412djqI.jpg

Publié dans:cose belle |on 3 novembre, 2008 |Pas de commentaires »

ALESSANDRO MANZONI – INNI SACRI – OGNISSANTI

ALESSANDRO MANZONI – INNI SACRI

OGNISSANTI


Cercando col cupido sguardo,
Tra il vel della nebbia terrena,
Quel sol che in sua limpida piena
V’avvolge or beati lassù;

Il secol vi sdegna, e superbo 5
Domanda qual merto agli altari
V’addusse; che giovin gli avari
Tesor di solinghe virtù.

A Lui che nell’erba del campo
La spiga vitale ripose, 10
Il fil di tue vesti compose,
Del farmaco i succhi temprò;

Che il pino inflessibile agli austri,
Che docile il salcio alla mano,
Che il larice ai verni, e l’ontano 15
Durevole all’acque creò;

A Quello domanda, o sdegnoso,
Perché sull’inospite piagge,
All’alito d’aure selvagge,
Fa sorgere il tremulo fior, 20

Che spiega dinanzi a Lui solo
La pompa del candido velo,
Che spande ai deserti del cielo
Gli olezzi del calice, e muor.

E voi che, gran tempo, per ciechi 25
Sentier di lusinghe funeste
Correndo all’abisso, cadeste
In grembo a un’immensa pietà;

E come l’umor, che nel limo
Errava sotterra smarrito, 30
Da subita vena rapito,
Che al giorno la strada gli fa,

Si lancia, e seguendo l’amiche
Angustie con ratto gorgoglio,
Si vede d’in cima allo scoglio 35
In lucido sgorgo apparir;

Sorgeste già puri, e la vetta,
Sorgendo, toccaste, dolenti
E forti, a magnanimi intenti
Nutrendo nel pianto l’ardir; 40

Un timido ossequio non veli
Le piaghe che il fallo v’impresse:
Un segno divino sovr’esse
La man, che le chiuse, lasciò.

Tu sola a Lui festi ritorno 45
Ornata del primo suo dono;
Te sola più su del perdono
L’Amor che può tutto locò;

Te sola dall’angue nemico
Non tocca né prima né poi; 50
Dall’angue, che appena su noi
L’indegna vittoria compiè,

Traendo l’oblique rivolte,
Rigonfio e tremante, tra l’erba,
Sentì sulla testa superba 55
Il peso del puro tuo piè.

Publié dans:Letteratura Italiana |on 2 novembre, 2008 |Pas de commentaires »

1 novembre solennità di Tutti i Santi

1 novembre solennità di Tutti i Santi dans i santi

http://liturgia.silvestrini.org/santo/330.html

La festa di tutti i Santi il 1 novembre si diffuse nell’Europa la tina nei secoli VIII-IX. Si iniziò a celebrare la festa di tutti i santi, anche a Roma, fin dal sec. IX.
Un’unica festa per tutti i Santi, ossia per la Chiesa gloriosa, intimamente unita alla Chiesa ancora pellegrinante e sofferente. Oggi è una festa di speranza: « l’assemblea festosa dei nostri fratelli » rappresenta la parte eletta e sicuramente riuscita del popolo di Dio; ci richiama al nostro fine e alla nostra vocazione vera: la santità, cui tutti siamo chiamati non attraverso opere straordinarie, ma con il compimento fedele della grazia del battesimo.

Publié dans:i santi, immagini sacre |on 1 novembre, 2008 |Pas de commentaires »
12

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...