Una emozione grande: scrivere su San Paolo

forse ho raccontato già, ho aperto un Blog su San Paolo, anzi lo avevo aperto qualche mese fa, ma non mi ci trovavo, poi, anche per l’insistenza di un mio ex professore di studi paolini, ho riprovato e, credo, di aver trovato la « formula », il modo, insomma mi sembra di aver trovato la strada giusta; metto la storia, le lettere, il personaggio, gli studi su di lui, ma anche cerco di farlo « vivere », la sua parola nella liturgia di ogni giorno, la sua preghiera, poi ho messo anche il link a siti di immagini ed a qualche sito americano, luterano, con degli schemi della vita, diverse cose fatte bene, in inglese;

ma soprattutto credo che stia venendo fuori anche la mia emozione, ossia un sentimento diverso dall’entusiamo, è come la commozione di fronte ad una cosa bella, ad una persona che « puoi » amare, che è sempre presente, sempre vivo;

non ci sono parole se non quelle semplici di tutti i giorni, quelle di chi ama, di ha amato, di chi è morto, morto anche lui senza gloria, come Gesù, sì da romano, non sulla croce, con un colpo di spada che gli ha staccato la testa, un giustiziato come tanti altri, ma la sua vita è stata tutta un dono;

non ci sono parole speciali, è « speciale » la semplicità dellla verità e dell’amore;

Publié dans : cose belle |le 22 avril, 2008 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...