qualche pensiero che viene dal cuore

è un po’ che non scrivo, ma ho tante cose dentro di me, come una preghiera che mi viene dal più profondo di me stessa, quasi viscerale, il desiderio di amare Dio veramente ed in un modo nuovo, come lui vuole e, nello stesso tempo: libero, libero, forse, dai condizionamenti di quelle « logiche » errate che entrano dentro e ci allontano da Dio, libera di amarlo con una tenerezza diversa, come lui ama noi, e, soprattutto, libera di credere quello che crede la Chiesa, approfondendo ciò che è la nostra fede e non criticando perché la critica entra dentro di noi senza che ce ne accorgiamo ed alla fine ci toglie la gioia;

quando giro sui siti cattolici, ossia non Blog, italiani, francesi ed inglesi, specialmente questi due ultimi, sotto ad un articolo mettono sempre la possibilità di un commento, che in sé sarebbe buono perché si ascoltano i pensieri degli altri, ma che, spesso, diventano luoghi di critiche spesso molto cattive, ciò l’intenzione è buona il risultato cattivo, almeno per lo più;

 anche sui miei Blog c’è, naturalmente la possibilità di commenti, ma, forse, da come faccio il Blog, ossia da ciò che propongo, forse, non c’è molta possibilità di commenti perché sono testi del Papa, Padri della Chiesa, Encicliche, articoli di persone veramente preparate, cioè la mia intenzione è quella di proporre dei testi veramente validi e, nello stesso tempo, belli, gioiosi, nella « speranza » perché alla fine  la fede passa per la « speranza »;

il Papa ha scritto prima sulla « Carità », ora sulla « Speranza » dicono che scriverà anche sulla fede, il testo della « Spes Salvi » è molto bello, molti riferimenti a santi ed a martiri del nostro tempo, c’è la speranza dei martiri, i martiri del nostro tempo, è bello leggere questo perché le difficoltà del nostro tempo non si aggirano mettendo delle pezze, ma cercando la vera speranza;

vorrei fare, sui Blog, un commento io, ma, prima di tutto la voglio rileggere, poi, se trovo qualche commento autorevole, che mi convince, lo posto;

demtro di me c’è questo desiderio di cose belle, che non sono morte, per me sono un po’ soffocate, perché molti hanno desiderio del bello e del buono, pensate, ho postato sia in francese che in inglese l’ultimo canto del Paradiso di Dante, l’hanno letto in tantissimi; tantissimi leggono i testi della letteratura, anche Manzoni, ho postato « La Pentecoste »;

insomma oggi vi ho raccontato un po’ quello che sto facendo sui Blog dedicati al Papa, anche questo fa parte della mia vita, no?

Publié dans : cose belle |le 17 décembre, 2007 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...