ultimi pensieri della notte al mio gatto, poi a ninna anche io…finalmente

penso che devo dirvi buon risveglio e buona giornata per domani data l’ora in cui scrivo; ci sono molte cose da raccontare, in più c’è micio che ha sempre più bisogno di attenzioni, ossia le pretende, ma che si deve fare ha una certa età anche lui, è vero che quando insiste troppo  dopo un po’ smette perché capisce di aver esagerato, sì capisce quando esagera, per esempio, miagola miagola e miagola e non si sa che vuole perché ha già fatto tutto quello che poteva fare, ha mangiato, ha bevuto, ha fatto la cacca, quasi sempre bella (hic!), ha ricevuto la sua dose di coccole cioè in abbondanza, a quel punto miagola ancora, che vorrà? secondo me non lo sa neanche lui, forse quando ci vede a sua disposizione si inventa qualche necessità che in realtà non ha, ma credo  che anche la sua  fervida fantasia di micio ha un limite e allora, sempre secondo me, si arrabbia con se stesso perché non sa che cosa fare per attirare la nostra attenzione ancora un po’ di tempo, noi gli stiamo dietro, ma abbiamo anche noi le nostre cose da fare, come si fa;

poi capisce tutto, pensate riconosce quando spegno il computer, ma non dopo che è spenta la luce, quando sto chiudendo, ossia, presumo, dai suoni di chiusura, sembra proprio così quasi non ci credo neanche io; un’altra cosa che si è pensata ( un po’ mi vergogno a dirlo) ogni volta che mi metto a mangiare, a qualsiasi ora, va a zampettare nella sua cassetta e, secondo me, si sforza di farla, come avrà associato i suoi bisogni al  mio pranzo, o cena proprio non lo so, è vero che papà, il mio non il suo, mangiava e poi…non è proprio la stessa cosa, magari fa parte dei mammiferi associare i propri bisogni e magari soddisfarli tutti insieme, ma sto parlando di un gatto? ah si sempre lui, ossia LUI, il reuccio di casa; 

ora se ne sta sul letto ad aspettarmi che sto al computer, dopo ( gli ho dato un altra abitudine da qualche tempo, ma sempre a causa dell’età) prima di andare a dormire gli porto A LETTO, SEMPRE IL MIO, CIOE’ IL SUO, la ciotola dell’acqua, è vero che l’acqua alle persone anziane, ooopsss ai gatti, fa bene, infatti ha il pelo lucido e bello ed il veterinario, che è venuto da poco lo ha trovato bene, soprattutto, ed è importante, i reni a posto, l’acqua fa miracoli per noi e per gli animali, ma certo per la natura tutta e noi magari non ci pensiamo; insomma poi io mi preparo per andare a dormire, e allora ci sono i minuti di coccole sul letto perché sennò si dispiace, si mortifica, si sente che non mi curo di lui, PERLOMENO COSI’ MI HA DETTO, me lo ha detto? ma che sto dicendo? ma sì che parla, certo a modo suo, ora dorme fiducioso, quantè dolce però!!!

Publié dans : gatti, io e il gatto |le 31 octobre, 2007 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...