oggi sono stata un po’ meglio, fisicamente e, soprattutto, spiritualmente, che bello!

oggi sono stata un po’ meglio fisicamente, la pressione va meglio, ossia le pasticche che mi ha dato la dottoressa sembrano adatte, quanto ai dolori reumatici (bachecha di medicazioni varie) le pasticche che prendo di erboristeria – preferisco non prendere cose forti perché molte medicine mi fanno male – la crema apposta e la ginnastica, anche stretching (come si scrive?), mi comincio a sentire meglio, mi sentivo tanto giù, come se non potessi fare più niente; oggi invece ho fatto diverse cose: per casa questa mattina, sul computer questo pomeriggio, poi ho salvato quello che era rimasto in sospeso, sono andata a messa qui sotto, e sono stata contenta che era un po’ che faticavo ad andarci, poi , così, ho ritrovato un buon frate, oramai è vecchio e non sta bene, ma va sempre in confessionale, e la mattina lavora ancora a brevi scritti, era docente universitario in una Università Pontificia, io ho studiato con lui, mi sono affezionata a lui e lui a me, era docente di teologia morale, ma non era un « moralista », mi ricordo che quando si faceva lezione e qualcuno non capiva e non era daccordo sui fondamenti , ossia non aveva capito, batteva il pugno forte sulla cattedra, ma noi sapevamo che era buono, ora lo ritrovo invecchiato (anche io) ma sempre con la stessa grinta, qualche volta se non si sente bene sta un po’ giù, allora io gli dico: io le voglio bene non conta? anche perché è inutile parlargli di Dio, è un uomo di grande fede e saggezza;

è io come sto dentro? credo un po’ meglio, non avevo lasciato la preghiera, ma a volte mi sembrava che non entrasse dentro di me, da qualche giorno – io faccio tutte le ore liturgiche, naturalmente sul breviario italiano, quello in quattro libri  – per leggere le due letture del giorno, la sera faccio il vespro sul breviario francese che mi sono comperata, ossia l’ho comperato per poter mettere qualcuna delle letture, quelle più significative, perlomeno per me perché sono tutte belle, sul Blog francese, ma soprattutto lo sto adoperando io, è bello perché gli inni sono diversi dai nostri (gli inni si possono cambiate il resto no, credo) e sono veramente belli, molto profondi e dolci e anche quelli mi hanno aiutato a « risentire » la voce di Dio, almeno un poco, e mi danno un po’ di gioia, quella vera;

adesso, prima di scrivere qui sul diario ho cambiato a tutti e tre i Blog: francese, italiano, inglese, ordine di creazione, il vangelo del giorno, la lettura, ossia la mediatazione sul vangelo che, di solito è tratta dai Padri della Chiesa; utilizzo un sito francese molto ben fatto e che ha i testi in varie lingue, è una cosa bella anche questa preparare, per chi vuole, la lettura per domani mattina;

non so che altro dirvi, desidero tanto ritrovare quella gioia profonda nel Signore, che tante volte lui mi da, ma non me la da sempre, è qualcosa che si può desiderare e chiedere, ma è bene attendere il tempo in cui Dio ti vuole consolare con la sua gioia, ed intorno mi sembra tutto più bello, la chiesa, ossia la Basilica che, normalmente, mi appare un po’ triste, mi è sembrata bella piena di luci e di sicurezza per noi tutti;

anche la luna stasera si è fatta bella, sta li in cielo, un cielo limpidissimo stanotte, a farsi contemplare. è abbastanza grande perché il 26 è luna piena, che bello che è il cielo, anche quello creato,  ora mi viene altro da dirvi,

ciao buonanotte

Publié dans : oggi |le 25 octobre, 2007 |Pas de Commentaires »

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...