Archive pour le 11 juillet, 2007

per Claudio + 7.7.06

per Claudio + 7.7.06 dans oggi

http://pergola1.free.fr/?p=77

Publié dans:oggi |on 11 juillet, 2007 |2 Commentaires »

(mio) nostro cugino Claudio

mio cugino aveva un cane lupo bello grande, io ero ancora piccola e mi sentivo orgogliosa di portarlo a spasso, mio cugino si chiamava Claudio, era nato nel ’37, è stato il nostro compagno di giochi, ma i problemi tra le famiglie (quando mai!) ci hanno divisi, non da piccoli però;

era un po’ un fanfarone, si dava le arie, lui era di un anno più grande di mia sorella e di 4 e messo più di me, non mi ricordo di lui quando ero piccolissima, anche perché forse ero piccola, era lui che era più grande, mia sorella non aveva una grande stima di lui (ma sapete come sono le ragazzine!) però gli voleva bene ed anche io; la prima cosa che mi ricordo di lui, comunque, fu il funerale di mia nonna, la bara stava in casa di nonna (e di Claudio) allora si usava che i bambini baciavano il morto, mi fece un po’ di impressione, ma non più di tanto -  il mio caratterino cominciava a venir fuori - insomma ricordo che Claudio disse a me ad a mia sorella: usciamo, ed uscimmo noi tre, vicino a casa loro c’era un parco giochi, ossia la solita ruota, quelli che sparano e poi, boh! non ricordo, comunque giocammo un po’, poi ci dicemmo che forse non avremmo dovuto farlo, ma oramai era fatta;

 ad un certo punto Claudio fu mandato in collegio, in uno dei Castelli Romani, ma non ricordo quale, comunque si poteva vederlo solo in giorni prestabiliti, mi ricordo che andammo da lui la nostra famiglia e la famiglia di Claudio, ossia a Claudio era morto il Papà quindi solo la mamma; poiché Papà era l’ « uomo » della famiglia fu incaricato di andare dai religiosi (mi pare) per chiedere se potevano far uscire con noi Claudio per…avrebbe dovuto dire un’ « oretta », ma Papà doveva essere un po’ emozionato e disse un’  » orina », ci abbiamo riso per anni;

da più grandi andavamo a ballare insieme, cioè io me la sarei cavata bene se non fossi sempre stata la più piccola, poi non è che ci tenevo tanto e non credo neanche mia sorella, lì Claudio incontrò una ragazza che, mi disse: con lei sto proprio bene e si sposarono; mamma e papà dissero che erano ancora troppo giovani ed immaturi tutti e due, ma speriamo bene (poi mi ricordo che allora si usava telefonare la mattina dopo la « notte « nunziale » per domandare come era andata (ma che c…!), insomma per alcuni anni sembrò che tutto andasse liscio, ebbero due bambini, la prima Elisabetta,…nel frattempo si separarono, il divorzio venne dopo;

Claudio non lo vedemmo che raramente, sembra, ma non sono sicura di niente, che andò a Parigi a fare il clochard, ma credo per davvero, non per finta, non credo che gli mancassero i soldi, ma forse era stordito e sofferente per tutto quello che era accaduto;

lo rivedemmo diversi anni dopo ci portò una bottiglia di spumante, bevemmo e mangiammo insieme qualcosa e poi sparì di nuovo; morto nostro zio, ossia l’ultimo parente  in vita di tutta la famiglia, ossia morti anche i miei, saltò fuori la storia di un testamento, io non me ne occupai, andarono, Luciana, ossia mia sorella e mio cugino, i soldi che aveva zio, e qualcosa aveva (e chi se ne frega!!) l’aveva lasciati tutti ad una donna (?????) che (?????) insomma, l’importante era, per noi che tutte le cose stessero posto, però per Claudio se usciva fuori qualche soldo meglio così; (queste storie di famiglia assomigliano tanto ad alcuni film TV moderni che scivolano tra hard e scemenze; prendemmo in eredità una somma molto piccola, ma tutto fa brodo;

la cosa più importante però accadde dopo, Claudio stava insieme ad un altra donna, una donna buona e semplice che ci piaceva, poi stette male, e, in quel momento, per vari motivi, decise di sposarsi con lei civilmente; ne fummo contente per lui; poi entrò in ospedale, non ci venne detto che era grave, ma solo che doveva mettersi a posto – più o meno – anche perché era molto ingrassato; un giorno, il giorno 7 luglio per il compleanno io e mia sorella comperammo un pensierino per lui ed andammo in ospedale, non lo trovavamo, poi un paziente ci disse: è morto…era morto!!! Claudio era morto!!!! – 2006, un anno fa;

il resto è storia di oggi, ci stiamo ancora piangendo;

Publié dans:oggi |on 11 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...