Archive pour le 9 juillet, 2007

l’elezione di Papa Benedetto, una tappa importante « ed unica » anche nella mia vita

l'elezione di Papa Benedetto, una tappa importante

http://www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/precedenti/anno%202005/15/papa_Benedetto.htm

Publié dans:oggi |on 9 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

oggi mi viene in mente l’Ufficio, ossia il mio periodo lavorativo che è stato interrotto prima dell’età pensionabile per motivi di salute

allora, riprendo a raccontare i miei ricordi, oggi mi viene in mente l’Ufficio, ossia il mio periodo lavorativo che è stato interrotto prima dell’età pensionabile per motivi di salute, ma una cosa per volta:

riguardo gli studi interruppi alla terza media per fare dei corsi atti per un lavoro di Ufficio, subito dopo cercai lavoro, non lo trovai subito, un po’ perché era difficile, un po’ perché io ero un po’ « impunita », insomma ho sempre avuto un caratterino che non a tutti andava bene, ma ci sono stati altri fattori di difficoltà, primo tra tutti fu, allora, ora non so, i capi degli Uffici privati si ritenevano in diritto di fare delle avances alle nuove arrivate e qualche volta non erano avances, ma chiare proposte di fare sesso; comunque girai qualche ufficio privato, e nel frattempo feci concorso nello Stato e vinsi il mio posto di lavoro « fisso e sicuro » come era necessario allora e forse anche adesso, ma oggi è diverso ci sono più possibilità; insomma nell’ultimo ufficio privato facevo orario unico, ma mi trovavo finalmente bene sia con le colleghe sia con il capo ufficio, si trattava di una filiale di una importante « Ditta »di Milano; però arrivò la « chiamata nello Stato, era difficile rinunciare anche sapendo che soldi se ne sarebbero visti pochi, il lavoro non si trovava facilmente  e le condizioni erano spesso quelle decritte, così andai;

NON MI SONO MAI TROVATA BENE! E’ STATO UN PERIODO TERRIBILE E TRAUMATIZZANTE IN TUTTI I SENSI, avrò avuto anche io le mie colpe, le mie incapacità, ma fa tutto difficile, comunque vinsi il concorso  al Ministero della Pubblica Istruzione – al Provveditorato agli Studi di Roma – forse, anzi sicuramente non ero adatta per un lavoro di ufficio troppo statico, troppo fisso su alcune cose da fare, me ne accorsi in seguito, quando, cambiando lavoro e ufficio,  mi trovai anche a ricevere il pubblico, si trattava di professori di scuole medie e, bene o male, fu la parte più interessante del tutto, certo errori ne ho fatti, certo avevo una ribellione di fondo per quel lavoro che deve essere uscita fuori più malamente di quanto avessi voluto;

l’ultimo ufficio in cui sono stata c’era e credo ci sia ancora, un capo ufficio onesto, serio e buono ed ebbe anche lui le sue difficoltà; ci fu in quel periodo anche una persona ottima a dirigere il personale e che era a capo dell’ufficio dove mi trovavo io; insomma verso la fine le cose andavano meglio; tuttavia i problemi cominciavano per me, come molte donne iniziai ad avere problemi seri: il primo fu un tumore benigno al collo dell’utero, mi operarono e tutto sembrò andare bene – non racconto gli altri interventi chirurgici perché  ci vorrebbe più tempo – poi abbi qualcosa di più complicato che mi portò fuori del lavoro;

nel 1993 – io avevo 49 anni (sono del 1942 ho fatto bene il conto?) scoprii in modo veramente particolare (un dono del Signore) che avevo una « palla » nel seno destro e fu uno dei miei gatti, l’allora Kikko, a farmelo scoprire: stavo sul letto e stavo per alzarmi, Kikko mi saltò in braccio, per scansarlo che mi faceva male, scoprii la « palla da bigliardo » che avevo, andai subito dal mio medico che allora era una persona fraterna e mi disse subito che avevo un carcinoma e che dovevo essere operata al più presto possibile, disse anche la grandezza e ci « prese » in pieno: cm 4,50;

dopo tre giorni ero in ospedale, dopo altri due fui operata, mi dissero  »tutti » che probabilmente, essendo molto grosso, si era già ingrandito e diffuso, insomma che dovevo « probabilmente  » morire; sono ancora qui, mi dissero dopo che era chiuso e che era stato preso in tempo, il mio micio Kikko mi ha salvato la vita, ed il mio medico che era anche oncologo e molto bravo;

insomma ora sono qui, ma dall’ufficio dovetti andare via, non ero più in grado di fare alcune cose, per esempio non potevo più scrivere con la mano destra, andai in pensione anticipata; poiché nel frattempo stavo studiando per la licenza in Sacra Teologia comperai un Computer e lavorai sempre su quello, si « quello » perché ne ho cambiati almeno tre nel tempo e quello che ho ora, mi ha detto il tecnico, è « ultra, super ecc. » moderno; presi la licenza in Sacra teologia (nel frattempo, anni prima, avevo fatto lettere e filosofia alla Sapienza, ma erano accadute molte cose spiecevoli ed una sofferenza grande, morì mia madre ed io ero troppo oppressa per finire, fate conto che mi mancavano due esami ed avevo cominciato la tesi), poi ho proseguito con il dottorato, ma questa….è un’altra storia…quella fino a due anni fa…incominciai la tesi di dottorato sul « Cardinale Joseph Ratzinger » e, per quello che mi sembrò, la completaii per la prima discussione poi…poi…poi…interruppi il dottorato quando Joseph Ratzinger diventò Papa, ma non ripresi, nessuno mi toglierà mai l’amore, la stima e la devozione per Papa Benedetto, non ritirerò da lui il mio amore, a nessun costo e, qui debbo finire il racconto peché le cose brutte ora sono passate, e non credevo che passassero, c’è il nuovo, c’è sempre il nuovo, anche quando non te lo aspetti più; e del nuovo e del vecchio, desidero raccontare soprattutto le cose belle;

coloro che in passato mi hanno fatto del male li ho affidati a Dio e per loro ho pregato, ora desidero « continuare la mia corsa » come diceva San Paolo, fino alla fine che, tuttavia, non sembra vicina perché sto abbastanza bene;

ora vi lascio per passare, domani o domani l’altro, a qualcosa di più bello; 

ciao;

Publié dans:ieri, oggi |on 9 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...