Archive pour le 5 juillet, 2007

la Madonna con il bambino Gesù

la Madonna con il bambino Gesù dans immagini sacre madonna_con_bambino1

http://www.sehaisetediluce.it/tutto_su_maria.htm

Publié dans:immagini sacre |on 5 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

sono alcuni giorni che mi sento felice, in un modo speciale

Sta accadendo qualcosa di nuovo dentro di me, non so di che si tratta, ma certamente è una cosa bella e, certamente è un aiuto da Dio; 

 

sono alcuni giorni che mi sento felice, in un modo speciale, correrei salterei, parlo con le persone che non conosco – a volte a proposito, a volte a sproposito – vedo che la gente mi sorride, mi sembra, come è del resto che quando giro per Roma è tutto bello ( a parte gli autobus che non arrivano, il traffico, la mancanza di pulizia in alcune strade, ecc. ecc.) , insomma mi sembra di ritrovare una sorta di giovinezza che non viene da me perché fino a non molto tempo fa mi sentivo oppressa da ricordi di sofferenze, da pensieri di cose passate e non più “accomodabili”, certo ci sono ancora i ricordi, le cose che mi possono far soffrire, ma sta sorgendo dentro di me una nuova gioia; 

 

è un po’ cominciata con l’acquisto della madonnina “Boni Consili”, la devo far ancora benedire, poi rileggendo cose passate, poi… non lo so; 

 

mi sembra come se il cielo fosse diventato più limpido, ossia il cielo a Roma in questi giorni è più limpido, fa caldo , ma sembra passata l’afa ed il colore del cielo è più azzurro,; stamattina ho fatto una passeggiata in una zona confinante con strade molto verdi ed alberate, ho camminato molto, poi ad un certo punto mi sono sentita stanca e, mi sono dovuta sacrificare (???)  e sono andata al bar a prendermi qualcosa = un cappuccino freddo e fare pipì;  però su una strada ho visto un gabbiano splendido che volava basso eppure non eravamo vicini al Tevere,  oramai gli uccelli si sono fatti coraggio ed anche specie che a Roma non c’erano sono arrivate ad ingrossare la nostra colonia di uccelli ossia tutta la città; probabilmente del traffico a loro che volano in alto non si curano, tuttavia, sicuramente trovano da mangiare e da dormire, da mangiare un po’ da per tutto, da dormire non lo so, ma credo che tra le rovine antiche, ossia, come dice il Sindaco, nei parchi archeologici, cioè tutta Roma centro, possa trovare dei nidi ottimi; poi si fanno i fatti loro, non chiedono niente ed offrono tanto; 

 

però stavo parlando di me,  ma non riesco a spiegare più di tanto, non so se sto pregando di più, non mi sembra, però mi sembra tutto più bello, più accattivante,; tendo di più a vivere, sì sapendo che vivo per Dio, ma questa esistenza si sta arricchendo di molte cose; 

faccio un esempio, noi tutti i giorni buttiamo un mucchio di cose nei cassonetti e, cose ancora buone, nei cassonetti gialli; c’è, anche per chi non ha soldi il superfluo, però molto di  questo va a chi ne ha bisogno; poi c’è chi va a frugare nei cassonetti – e naturalmente viene lasciato fare, per cerare qualcosa, ma non tanto da mangiare, mi sembra cose che possono essere utili per una rivendita tra poveri; la realtà è che le differenze tra ricchi e poveri ci sono, ma sono più sfumate di una volta, dal povero che raccoglie le cose si passa a coloro che vendono sulla strada anche solo su teli di stoffa, poi ci sono le bancarelle e, d queste, si comincia con i piccoli negozi; 

 

perché vi sto raccontando questo, forse perché non mi ero mai guardata intorno come ora, guardavo a me stessa e ai miei problemi, ora vedo anche le altre cose, gli altri, certo ancora mi manca un’apertura d’amore, se il Signore vorrà mandarmi di aprirmi al mondo, agli altri in modo più profondo più grande, ma spesso lo sguardo va alle cose che appaiono più grandi, più preziose, eppure tutto in questo mondo è prezioso; 

 

i miei discorsi sono sempre poco esaurienti, ma non è facile, lo dico sempre vero? 

 

Stamattina sono andata al reparto piante e fiori della Rinascente che è molto curato e ti sanno dare consigli, io avevo portato una foglia di una pianta che mi sembra non malata…depressa? Insomma c’era un simpatico toscano che mi ha detto che gli metto troppo concime, insomma che gli do troppo da mangiare, forse non riescono a digerire tutto, poi mi ha detto che faccio come quelle mamme che rimpinzano i bambini di cose da mangiare,  tutto sommato mi ha fatto piacere, mi ha paragonato ad una mamma ansiosa, però era bello no? Chissà, magari sto cominciando a sentire (a 65 anni)  una sorta di maternità sulle cose, se il Signore me la dona, sono contenta;

sono alcuni giorni che mi sento felice, in un modo speciale dans oggi 8_14_7

 

 

Publié dans:oggi |on 5 juillet, 2007 |2 Commentaires »

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...