Archive pour le 2 juillet, 2007

bee fa la pecora ed il lupo se la mangia

bee fa la pecora ed il lupo se la mangia dans immagini lupus%20et%20agnus

Publié dans:immagini |on 2 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

alla scuola media….ero una peste!

le scuole medie passarono tra momenti di « gloria » e momenti di « impunitaggine » come si dice a Roma, ma forse non solo a Roma; ero cresciuta, ero diventata brava in alcune materie e una frana in altre, cioè: in italiano ero molto brava, la professoressa mi faceva i complimenti, in ginnastica ero brava, la professoressa mi faceva i complimenti, in disegno ero bravissima, la professoressa mi faceva fare tutto quello che volevo;

in m a t e m a t i c a,  e dico MATEMATICA emoticone , non ci capivo assolutamente nulla, quando facevamo i compiti in classe le compagne e i compagni facevano degli eleborati lunghi, a me sembrava di risolvere il problema con poche operazioni, naturalmente era sbagliato, ma io non ho mai saputo il perché, fare i conti è ancora la mia ossessione;

UN GIORNO  la professoressa mi chiamò alla lavagna, stavo cercando di spiegare il mio compito, ossia stavo cercando di imbrogliare, la  docente mi domandò qualcosa che, naturalmente non capii, ed il seguito della discussione si svolse esattamente così:

io: mbè?

professoressa: mbé fa la pecora!

io: ed il lupo se la mangia!

seguito del racconto: infuriata della docente e seguito dalla preside che tuttavia non ricordo se fece qualcosa o no anche perché ero spalleggiata in tutto dalle tre professoresse suddette, insomma ero un peste; ogni tanto con le compagne uscivamo furtivamente da scuola, si diceva « fare la sega », ma si può scrivere? beh mi ricordo un paio di imprese, la più divertente:

andavamo a scuola sia la mattina che il pomeriggio perché non c’erano abbastanza aule, naturalmente al pomeriggio bisognava accendere la luce, un giorno c’era il compito di italiano, io andavo bene e non avevo problemi, ma alcune compagne avevano paura, allora che feci, CHE FECI? poiché ero figlia di un elettricista sapervo come fare: svitai con un cacciavite la protezione sulla presa della luce e staccai i fili di collegamento poi richiusi, allentare le lampadine l’avrebbero scoperto subito, il compito in classe non fu possibile farlo, i professori non riuscivano a trovare il guasto, dopo una settimana DICO UNA SETTIMANA! chiamarono l’elettricista che scoprì il problema, ma a me non arrivarono (era troppo complicato per una ragazzina di 12 anni), mi sono sempre sentita orgogliosa di quello che avevo fatto….eeehhhhhmmmm!  emoticone 

la seconda marachella veramente fu un po, almeno pericolosa, una compagna aveva dimenticato, non ricordo, forse il vocabolario a casa per il compito in classe, disse che  a casa non c’era nessuno, ma che la finestra dell’appartamenteo era aperta, andammo, c’erano due balconi contigui con l’appartamento vicino, ma il collegamento tra i due era solo il bordo di marmo esterno, stavamo al 5° piano, io passai da un piano all’altro entrai ed aprii alla compagna, prendemmo il vocabolario e tornammo a scuola, di questo fatto però non mi vanto perchè fu molto pericoloso, pensando alla mia famiglia mi viene ancora un brivido, ma dove avevo il cervello? (dove ce l’ho ora?) emoticone

alla scuola media....ero una peste! dans giovanetta 36_11_6

Publié dans:giovanetta |on 2 juillet, 2007 |Pas de commentaires »

mes envies, mes faiblesses,... |
c'est une crevette !!! |
el mondo apocalipticodramat... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Un coeur à toi pour toujours
| etreunevraie
| Juste pour moi car écrire c...